11 dicembre 2020

Gambe pesanti? Caviglie gonfie? Ritrova leggerezza e benessere

Gambe pesanti e gonfie sono disturbo frequente. La sintomatologia viene spesso avvertita in seguito a giornate faticose trascorse in piedi, dopo sforzi eccessivi oppure da chi trascorre lungo tempo seduto. È altresì tipico delle donne nelle giornate molto calde e durante la gravidanza.

Quando si rimane a lungo in posizione eretta, magari con calzature non idonee, oppure seduti, il sangue fatica a ritornare al cuore. Ne consegue un aumento della pressione sanguinea e si crea una situazione di stasi ematica, soprattutto a livello delle caviglie sulle quali grava tutta la colonna vertebrale. Il sistema linfatico, di conseguenza, non drena correttamente i liquidi che si accumulano creando un edema. Questo si traduce in un fastidioso gonfiore che provoca una sensazione di pesatezza.

Per alleviare questi sintomi, una volta riscontrate le cause, si può proseguire con il trattamento più indicato.

In questo articolo proporremo alcuni consigli pratici, piccoli accorgimenti utili per prevenire il disturbo, se non provocato da particolari patologie. Si ricorda infatti che questa sintomatologia può essere la conseguenza di disturbi più gravi. È bene chiedere un consulto medico per evitare complicanze indesiderate per il proprio stato di salute.

Sicuramente per il proprio benessere una dieta corretta, ricca di frutta e verdura, e una buona idratazione sono ottimi alleati per la salute in generale e favoriscono il drenaggio dei liquidi. Inoltre, essendo la sedentarietà e lo stare in piedi a lungo, principalmente per motivi lavorativi, situazioni che accomunano molti, il primo consiglio, seppur scontato, è quello di fare attività fisica. Anche una semplice passeggiata di mezz’ora più volte la settimana aiuta a riattivare circolazione e muscolatura.

È importante, nello sport, così come nel quotidiano, l'utilizzo di calzature idonee che agevolano una corretta postura. Si possono poi indossare calze a compressione, che, grazie alla pressione che esercitano, favoriscono il ritorno del sangue al cuore sgonfiando così le gambe.

Un’altra pratica semplice ed efficace, per stimolare la circolazione e ridurre i gonfiori, è quella di sdraiarsi con le gambe sollevate per una decina di minuti a fine giornata.

Semplici automassaggi effettuati con movimenti rotatori delle dita, partendo dalle caviglie e salendo verso l’altro, sono un ulteriore efficace rimedio. Meglio ancora se associati a specifici prodotti per uso tipico. Oggi in commercio ne troviamo diversi, tra questi indichiamo la crema idratante CEDRAFLON che riduce la sensazione di gambe pesanti grazie alla sua azione rinfrescante.

In alternativa suggeriamo il gel gambe VARÌSTASÌ plus, una combinazione di ingredienti di origine naturale che stimolano la microcircolazione, favoriscono il drenaggio dei liquidi riducendo così la sensazione stanchezza e donando di nuovo leggerezza alle gambe.


Ultimi articoli

15 dicembre 2020

Occhi secchi e stanchi, ci vuole la giusta idratazione

La secchezza oculare è un fastidio molto comune che provoca bruciore, arrossamento e affaticamento dell’occhio. Questi sono effetti dovuti alla disidratazione dell’occhio che può essere scaturita da...

11 dicembre 2020

Gambe pesanti? Caviglie gonfie? Ritrova leggerezza e benessere

Gambe pesanti e gonfie sono disturbo frequente. La sintomatologia viene spesso avvertita in seguito a giornate faticose trascorse in piedi, dopo sforzi eccessivi oppure da chi trascorre lungo tempo...